Gennaio 2019
LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Calendario Calendario

Google Translate
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Dare il Curry al cardellino
Ven Nov 30, 2018 6:48 pm Da Fargus

» Semi ********* selvatico
Mar Nov 27, 2018 9:18 pm Da Fargus

» Peperoncino di Cayenna? Sì, diamolo in allevamento.
Mar Nov 27, 2018 9:07 pm Da Fargus

» Ciao sono Andrea
Dom Set 09, 2018 9:54 am Da Mauro73

» Richiesta aiuto individuazione verso
Lun Ago 20, 2018 1:41 pm Da wizzolo

» Canarino comune italico
Dom Dic 31, 2017 4:31 pm Da giorgio giusini

» 2 CHIACCHERE TRA DI NOI
Dom Nov 05, 2017 8:01 am Da Cristiano Ferrari

» Incardellato di 4 anni
Sab Ott 14, 2017 9:03 am Da Cristiano Ferrari

» Timbrado: stagione 2014
Sab Ott 07, 2017 11:11 pm Da guanda80

I postatori più attivi del mese

Statistiche
Abbiamo 973 membri registrati
L'ultimo utente registrato è VolkFra

I nostri membri hanno inviato un totale di 139613 messaggi in 7173 argomenti
forumornitologico.forumattivo.it
motori ricerca

Erba dei cento nodi

Andare in basso

Erba dei cento nodi

Messaggio Da Ivo Multipass il Dom Mar 04, 2012 12:00 am

l'avete mai provata per migliorare i fattori eumelanici?

Polygonum aviculare

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Elenco dei nomi più comuni italiani per la specie Polygonum aviculare :
Aviculare
Centimorbia
Erba correggiola
Erba dei cento nodi
Erba spaghetta
Poligono centinodia
Poligono degli uccelli
Porcellana selvatica

Il nome specifico (aviculare) indica che gli uccelli si nutrono dei frutti e dei semi di queste piante.
Gli inglesi chiamano questa pianta Knotweed ma anche Knotgrass; i francesi la chiamano Renouée des oiseaux; i tedeschi la chiamano Vogel-Knöterich.



- Sostanze presenti: tannini (tiamina), acido silicico, acido ossalico, mucillagini varie e flavonoidi (riboflavina).
- Proprietà curative: nell'ambito della medicina popolare questa pianta viene considerata per le sue proprietà cardiotoniche (regola la frequenza cardiaca), vasocostrittrici (restringe i vasi sanguigni aumentandone la pressione), diuretiche (facilita il rilascio dell'urina), emetiche (utile in caso di avvelenamento in quanto provoca il vomito), vermifughe (elimina i vermi intestinali), antiflogistiche (guarisce dagli stati infiammatori), vulnerarie (guarisce le ferite), espettorante (favorisce l'espulsione delle secrezioni bronchiali).
- Parti usate: foglie e semi (non le radici).
Le parti commestibili di questa pianta sono le foglie e i semi in quanto contengono un albume farinoso. Con le foglie si possono preparare degli infusi.

È considerata pianta infestante in quanto disponendosi orizzontalmente si propaga su vaste aree ostacolando le coltivazioni di alcune piante alimentari come i cereali o le bietole; crea problemi anche alle aree a pascolo anche se cavalli, porci e altri animali domestici ricercano avidamente queste piante. È comunque una pianta mellifera.

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]__ FOI RNA 35ST__ [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]"DISCE PATI VINCERE SI VIS"
avatar
Ivo Multipass
Senior Mod
Senior Mod

Messaggi : 5277
Data d'iscrizione : 11.12.11
Età : 59
Località : DESIO (MB)

Torna in alto Andare in basso

Re: Erba dei cento nodi

Messaggio Da massimo riva il Dom Mar 04, 2012 12:15 am

Ciao Ivo,mai provata.Vanno date le foglie?

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
CELL. 3403837887
RNA FOI 74 SE
CONSIGLIERE DIRETTIVO SOG-VICE PRESIDENTE[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

“Il vero viaggio di ricerca consiste non nel vedere nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi”M.Proust......SIAMO ARRIVATI!!!!!!!
[u]
avatar
massimo riva
Admin
Admin

Messaggi : 15569
Data d'iscrizione : 08.12.11
Età : 52
Località : Lavagna(GE)

Torna in alto Andare in basso

Re: Erba dei cento nodi

Messaggio Da Ivo Multipass il Dom Mar 04, 2012 12:30 am

direi che la si da tutta quando però ha fiori e semi immaturi, sto leggendo qualcosina sul genere Polygonum, e secondo me aiuta molto l'ossidazione nei soggetti melaninici migliorando molto il disegno... nei tuoi bronzi...può essere una svolta Wink dato che allevi al chiuso e mancano i raggi del sole.

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]__ FOI RNA 35ST__ [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]"DISCE PATI VINCERE SI VIS"
avatar
Ivo Multipass
Senior Mod
Senior Mod

Messaggi : 5277
Data d'iscrizione : 11.12.11
Età : 59
Località : DESIO (MB)

Torna in alto Andare in basso

Re: Erba dei cento nodi

Messaggio Da massimo riva il Dom Mar 04, 2012 12:53 am

E si Ivo,per questo ti ringrazio molto,è utilissima Very Happy Very Happy Very Happy

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
CELL. 3403837887
RNA FOI 74 SE
CONSIGLIERE DIRETTIVO SOG-VICE PRESIDENTE[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

“Il vero viaggio di ricerca consiste non nel vedere nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi”M.Proust......SIAMO ARRIVATI!!!!!!!
[u]
avatar
massimo riva
Admin
Admin

Messaggi : 15569
Data d'iscrizione : 08.12.11
Età : 52
Località : Lavagna(GE)

Torna in alto Andare in basso

Re: Erba dei cento nodi

Messaggio Da maki theotokatos il Dom Mar 04, 2012 10:27 pm

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:direi che la si da tutta quando però ha fiori e semi immaturi, sto leggendo qualcosina sul genere Polygonum, e secondo me aiuta molto l'ossidazione nei soggetti melaninici migliorando molto il disegno... nei tuoi bronzi...può essere una svolta Wink dato che allevi al chiuso e mancano i raggi del sole.

Per l'ossidazione della melanina, è solo il Polygonum Fallopia AUBERTII.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


Smile
avatar
maki theotokatos
Senior
Senior

Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 17.12.11
Età : 50
Località : Athens

Torna in alto Andare in basso

Re: Erba dei cento nodi

Messaggio Da Ivo Multipass il Dom Mar 04, 2012 10:55 pm

ma anche questa è molto ricca di tannini, appartenedo alla stessa famiglia, e appetita dagli uccelli selvatici, mi ha spinto a fare una prova questo anno, per ora è difficile da trovare, da me penso di trovarla in aree incolte e secche, tipo sentieri di ghiaia o pietre, ai bordi degli scavi o zone di facile calpestio. Fino a ora non ho trovato nessuno che ha avuto esperienze con questa pianta, quindi può essere una novità interessante.Vi farò sapere! Very Happy

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]__ FOI RNA 35ST__ [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]"DISCE PATI VINCERE SI VIS"
avatar
Ivo Multipass
Senior Mod
Senior Mod

Messaggi : 5277
Data d'iscrizione : 11.12.11
Età : 59
Località : DESIO (MB)

Torna in alto Andare in basso

Re: Erba dei cento nodi

Messaggio Da davide c il Lun Mar 05, 2012 2:05 pm

Mi permetto di aggiungere quanto segue:

Tipo corologico: Cosmop. - In tutte le zone del mondo,senza lacune importanti.

Antesi: giugno-ottobre

Distribuzione in Italia: Presente in tutto il territorio.

Habitat: Tipica delle zone di calpestio, del bordo dei sentieri, delle aree antropizzate, dei fossi e delle zone sassose; in grandi colonie nei campi e nelle macerie. Sulla pavimentazione si dispone orizzontalmente appiattendosi a terra. Infestante delle coltivazioni della bietola, dei cereali e delle colture erbacee in genere. 0-1.850 m s.l.m.
Note di Sistematica: Oltre alla subsp nominale, descritta sopra, nel nostro territori è presente:

Polygonum aviculare L. subsp. rurivagum (Jord ex Boreau) Berher - Poligono gracile, che si distingue per portamento gracile internodi allungati foglie strette e acute con nervature marcate, fiori subsessili, ascellari, nella parte apicale dei rami, in fascetti di 2-3 elementi, perianzio breve con segmenti non sovrapposti.

Note-possibili confusioni: Specie simili sono:

Persicaria dubia (Stein.) Fourr. - Poligono mite,che si distingue per foglie con lamina lanceolata acuta e revoluta sul bordo, lunghe ocree (sino a 1 cm) cigliate, fiori bianco-rosati in spighe curvate e pendule, achenio trigono.

Persicaria minor (Huds.) Opiz - Poligono minore, che si distingue per foglie lineari lanceolate, ocree lungamente cigliate, fiori bianco-verdastri in spighe oblique, achenio piano-convesso.

Entrambe le specie sono comuni dei luoghi umidi e delle rive dei fossi.

Proprietà ed utilizzi: Specie officinale
Costituenti principali: acido silicico, tannini, flavonoidi, mucillagini.

avatar
davide c
Senior Mod
Senior Mod

Messaggi : 4981
Data d'iscrizione : 13.12.11
Età : 39
Località : palermo

Torna in alto Andare in basso

Re: Erba dei cento nodi

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum